Come rendere la tua vita lavorativa praticamente perfetta con una sola mossa (anche se in questo momento fai un lavoro che odi)

Qui nella bassa padana siamo ormai dentro un’unica grande piscina.. Ogni volta che piove mi ritrovo a bacchettarmi mentalmente per non pensare “uffa che brutta giornata”…

Non amo la pioggia, amo invece le splendenti giornate di sole e… sì, sono piuttosto metereopatica :D!

Però ormai da anni mi disciplino a non pensare alle giornate di pioggia come a “brutte giornate”, ricordandomi quanto è utile la pioggia anche se la trovo fastidiosa.

Eppure, nonostante l’evidenza del fatto che la natura ha bisogno di acqua per sostentarci, la mia mente tenderenne ad ostinarsi su un solo pensiero: voglio il sole. SEMPRE.

Ho scoperto che questo “difetto” di pensiero è stato codificato dalla scienza ed ha un nome esatto che in questo momento non ricordo ma poco importa.

Importa il principio:

Esiste una forte tendenza umana che ci tiene paralizzati in una situazione INSODDISFACENTE per paura di non arrivare a conquistare la situazione IDEALE che abbiamo in mente.

Rileggila due volte questa frase perchè dentro c’è una chiave potentissima per cambiare fin da subito in meglio la tua vita lavorativa e personale in generale.

In altre parole sarebbe come aspettarsi di vivere un’intera vita fatta di sole giornate di sole e, siccome questo non è possibile, rinunciare ad alzarsi dal letto la mattina.

Insensato non trovi?

Eppure è esattamente l’errore che tutt’ora fa una grandissima maggioranza di persone che, INSODDISFATTE del loro LAVORO, non riuscendo a vedere/pensare/immaginare un lavoro perfetto che le soddisfi, rinunciano a muoversi verso una direzione migliore. In altre parole si rassegnano.

Poi ci si racconta che è perchè “c’è la crisi”, che “non sono tempi questi per puntare alto, bisogna accontentarsi di quello che si ha” ma la realtà dei fatti è che abbiamo PAURA.

Paura di confrontarci con i nostri VERI sogni.
Paura di ammettere che siamo insoddisfatti MA non abbiamo la minima idea di cosa vorremmo davvero e non sappiamo da dove cominciare.

E allora lasciamo perdere.

Certi giorni – i giorni di sole – capita di “risvegliarsi” e allora cominciamo a fantasticare di cambiare lavoro, metterci in proprio, rivoluzionare la vita, mollare tutto e andare chissà dove.

Poi però tornano le giornate di pioggia e la paura torna a vincere. Abbassiamo la testa dentro la nostra routine e ci lasciamo vivere.

E’ stato così anche per me, per anni.
Ma per fortuna una vocina dentro di me non ha smesso – nemmeno nei momenti più bui – mai un momento di urlare e dirmi:

“SVEGLIATI!
COMBATTI PER UNA VITA MIGLIORE!
PER UN LAVORO CHE TI REALIZZA!
NON MOLLARE!”

Non ho mollato e oggi so che esiste (perchè l’ho creato io!) un SISTEMA – nonostante la crisi, anzi, in certi casi persino “grazie” alla crisi – con cui CHIUNQUE può cambiare, un passo dopo l’altro la propria vita lavorativa verso una situazione molto migliore.

Con questo non smetteranno di esistere le giornate di pioggia, ma potrai sempre fare come faccio io oggi: mi ricordo che servono a qualcosa.

E nel caso del lavoro puoi dire che le tue giornate di pioggia servono a qualcosa SOLO se fanno parte di un progetto che TU stai governando, non qualcosa su cui non hai nessun potere.

Riprendi il comando della tua vita lavorativa, ne va della tua felicità!

Buona settimana 🙂

Erica Z.

PS: Quasi dimenticavo! Se non sai da dove cominciare, la prima cosa in assoluto da fare è cominciare a leggere il mio libro, in cui spiego esattamente le basi del metodo e ti fornisco un primo giro di esercizi indispensabili per cominciare a fare chiarezza. Clicca sull’immagine qui sotto per andare alla pagina del libro.

Buona giornata e buon… LAVORO!

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aumenta i contatti
Sì mandami Gratis il report "Lavoro. La Grande Menzogna" e iscrivimi alla newsletter
  • Non è vero, come vogliono farci credere ormai da anni che “le cose sono cambiate perché c’è la crisi”.
  • La crisi è solo la coda di un problema molto più grande, un enorme pitone pronto ad inghiottire chiunque non si adegui alla nuova situazione del mercato del lavoro.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scarica i primi capitoli di "LAVORO! Un Lavoro che vale per una vita che vale"

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere i primi capitoli del libro in anteprima

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscrivimi al corso GRATIS e alla newsletter

30 spunti quotidiani e una newsletter settimanale

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro e trattati in conformità al regolamento GDPR

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi GRATIS alla GUIDA

VIDEO + REPORT "Aggiusta il tuo lavoro in 13 passi"

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco