“Utile come la sorpresa degli ovetti Kinder”. Il sogno segreto di ogni Datore di Lavoro che dovresti conoscere se vuoi trionfare nel mercato del lavoro

“E’ utile come la sorpresa degli ovetti Kinder”

Ero a cena con un collega che ha una piccola azienda nel trevigiano. Era arrabbiato e in crisi perchè si ritrovava “fra i piedi un dipendente che è utile come la sorpresa degli ovetti Kinder. Non serve un ca@@o e ti ricorda solo che hai buttato via i soldi“.

Questo tipo non è esattamente uno dal carattere soave, lo ammetto. Ma dalla sua ha dei numeri di successo tali per cui, a meno proprio di non voler fare la figura degli idioti, lo stai ad ascoltare.

“Sì, guarda. Ho fatto una ca@@ata.
Ero in un momento di particolare stress e tutti mi dicevano “Sei troppo accentratore, devi imparare a delegare, trovati qualcuno che ti dia una mano”.

Mi veniva il latte alle ginocchia anche solo al pensiero di mettermi a cercare qualcuno, con tutta la fatica e il tempo che ci va poi per formarlo, stargli dietro e via dicendo.

Al che, da un amico di amico di conoscente (dannato lui!) mi viene la voce che potrei appoggiarmi ad una società di consulenza per cercare qualche “talento” da affiancarmi.

Io gli dico che di agenzie interinali non ne voglio sapere mezza.

Lui mi risponde che non si tratta di agenzie interinali ma di un servizio tipo “cacciatore di teste”.

Sarà che ‘sta cosa di cacciare le teste mi ha incuriosito, fatto sta che ne ho assoldato uno, con il compito di trovarmi un tipo in gamba da affiancarmi in una serie di operazioni e attività che gli ho specificato per bene.

Morale della favola.

Ho delegato e l’ho presa nel c…o .

Guai alla terra se mi viene un’altra volta la fantasia di assumere qualcuno. Piuttosto muoio a forza di lavorare”.

Ecco, diciamo che non ha fatto proprio così – più che altro perchè della bionda qua sopra, il tizio in questione non ha molto, almeno esteticamente -, ma il senso era quello.

Ed è il senso che purtroppo condividono tanti, tantissimi, TROPPI datori di lavoro.

Non è giusto fare di tutte le erbe un fascio ma se provi anche tu a chiedere un pò in giro sentirai molto chiaramente un diffuso e dilagante scetticismo da parte di chi ha il ruolo del “paron” – il datore di lavoro come qui in Veneto si continua ovviamente a chiamare -. Scetticismo perchè “di persone che sanno lavorare ne trovi con il contagocce in giro“.

Dentro questa frase e nella storia che ti ho appena raccontato c’è l’elemento chiave da conquistare per te che mi segui e dunque vuoi eccellere in modo insindacabile sul mercato del lavoro, al punto da poter contrattare le tue regole e le tue condizioni al mercato, anzichè subirle.

Ecco perché “differenziarti” è INUTILE

Il punto non è, come sventolano tanti formatori, coach e guru in giro, che “Ti devi differenziare”.

Certamente proporti come “uno dei tanti” non farà MAI la tua fortuna.

Ma anche differenziarti tanto per metterti uno specchietto per allodole in testa è completamente inutile.

Mi spiego meglio.

Hai presente quei pacchi regalo immensi, ricoperti di carta super brillante e mille fiocchi che al solo guardarli ti immagini chissà quali meraviglie dentro?
Poi incominci a scartarli e ci trovi una scatola.
E ancora una scatola.
E ancora una dannata scatola che racchiude un’altra dannata scatola…

E alla fine una sorpresa utile quanto quelle dell’ovetto Kinder!

Ecco. “Differenziarsi” senza aver sviluppato e ottimizzato la tua “Intelligenza Lavorativa©” è praticamente la stessa cosa.

Differenziarti, grazie alle più o meno avanzate strategie del marketing e del personal branding, è completamente inutile se poi non hai idea di cosa un datore di lavoro si aspetti da te per poterti considerare un elemento almeno utile, meglio ancora se I.n.d.i.s.p.e.n.s.a.b.i.l.e.E© come spiego nel LibroCorso “Un Lavoro che Vale per una Vita che vale”.

Per evitare di fare la fine del dipendente che il Datore di Lavoro non aspetta altro che mandare via, per non essere considerato utile quanto la famosa sorpresa dell’ovetto Kinder, hai BISOGNO di:

  • Sapere con chiarezza quale Carriera Lavorativa vuoi per la tua vita. E non basta che tu pensi ai soldi che vorresti guadagnare. Deve essere qualcosa che ti realizza pienamente, diversamente non ci arriverai MAI.
  • Sapere esattamente quali sono le Competenze e abilità che formano ciò che si chiama “Intelligenza Lavorativa©” , ovvero la capacità di analizzare il mercato, il tuo lavoro e il mondo che ti circonda in modo tale da orientare le tue scelte nella direzione che ti permette di massimizzare il valore che porti mentre allo stesso tempo ti realizzi professionalmente ed economicamente. 

Tutto questo non te lo insegna nessuno.

O meglio. Non te lo insegnava nessuno prima di oggi.

Da qualche mese a questa parte invece c’è il mio Corso che puoi scaricarti [GRATIS] qui => https://lavoroecarriera.it/cambiare-lavoro-optin/

E’ il primo passo fondamentale che devi compiere se vuoi anche tu rivoluzionare la tua vita lavorativa al punto di non doverti più preoccupare di trovare lavoro perchè sarai troppo impegnato a rifiutare le troppe offerte e opportunità che arriveranno a te, grazie al Sistema di Gestione di Carriera che avrai imparato a costruire.

Alla prossima e buon… LAVORO!

Erica

3 commenti

  1. Leonardo Marabella

    2 anni fa  

    bellissimo articolo. Rende perfettamente idea. a mio parere le vignette con il video danneggiano la professionalità della comunicazione perchè infastidiscono.


  2. Raffaella

    2 anni fa  

    Ciao Erica,i tuoi articoli sono sempre interessanti e realistici. Molti,purtroppo,ragionano come la persona di cui parli,pero’ in molti casi la difficoltà nasce dal fatto che non sanno delegare,non hanno pazienza,non sono in grado di spiegare cosa vogliono,danno le cose per scontato,non hanno tempo…


    • Erica Zuanon

      2 anni fa  

      Ciao Raffaella, grazie del feedback 🙂
      E’ vero sicuramente che in giro ci sono tantisssssssssimissssssssimi datori di lavoro che NON sanno fare il datore di lavoro. Non hanno idea di come delegare con efficacia, non hanno idea che esistano le procedure, che esistano concetti come il Lean Thinking, il Lean Production e anche semplicemente – spesso e volentieri – la buona educazione.
      Ma per scelta personale ho da tempo preso la posizione di stare dalla parte dei lavoratori, per aiutarli a scalare il mercato e trovarsi un datore di lavoro quanto più possibile degno di tal nome.
      Di questi ne esistono, tanti, ma non si trovano nei circuiti “tradizionali”.
      Io voglio portare quanti più lavoratori a realizzarsi professionalmente. La caccia di un bravo “capo” è parte integrante del processo 😉
      Un caro saluto
      Erica


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aumenta i contatti
Sì mandami Gratis il report "Lavoro. La Grande Menzogna" e iscrivimi alla newsletter
  • Non è vero, come vogliono farci credere ormai da anni che “le cose sono cambiate perché c’è la crisi”.
  • La crisi è solo la coda di un problema molto più grande, un enorme pitone pronto ad inghiottire chiunque non si adegui alla nuova situazione del mercato del lavoro.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scarica i primi capitoli di "LAVORO! Un Lavoro che vale per una vita che vale"

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere i primi capitoli del libro in anteprima

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscrivimi al corso GRATIS e alla newsletter

30 spunti quotidiani e una newsletter settimanale

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro e trattati in conformità al regolamento GDPR

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi GRATIS alla GUIDA

VIDEO + REPORT "Aggiusta il tuo lavoro in 13 passi"

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco