Penso che tu non abbia alcun bisogno di spiegazioni tecniche in merito. Se appena appena vivi in questo mondo da più di un ventennio, capirai perfettamente da solo la portata micidiale di questa sentenza.

Alla faccia delle forme di lavoro “disinvolte” introdotte da tutte le riforme di politica per il lavoro, Jobs Act ultimo solo in ordine di tempo, alla faccia della situazione di crisi e degli ammortizzatori sociali che poco possono di fronte al dilagante permanere della crisi, ora arriva persino sua maestà la Cassazione a dire che, se per un’azienda tu lavoratore costi troppo e lei non se lo può più permettere, hai poco da appellarti o lamentarti se ti lascia a casa.

Pillola Rossa o Pillola Blu?

A questo punto potremmo continuare a lamentarci e protestare di quanto brutto e cattivo è il mondo, di quanto male vadano le cose, di quanta poca tutela ci sia in Italia per i lavoratori. E non avremmo sicuramente nessun torto nel farlo. Ma non sarebbe per niente utile.

L’unico risultato che potremmo ottenere sarebbe quello di continuare ad essere più arrabbiati e incattiviti di fronte a questa situazione in cui ci siamo trovati a vivere.

Il mondo del lavoro è cambiato, sempre più assomiglia ad una giungla infestata di predatori.

L’unico modo per disporre di una soluzione reale alle problematiche del nuovo mondo del lavoro sta, per forza di cose, in una rivisitazione completa delle informazioni di cui disponiamo, in una sintesi innovativa e operativamente concreta. Per uscire dai guai servono diversi ingredienti nuovi, alcuni fondamentali cambiamenti di paradigma e molta chiarezza. C’è bisogno di una Riqualificazione Professionale Efficace, non semplicemente di metodi estemporanei per la ricerca del lavoro o l’orientamento professionale.

Per questo, per la prima volta in vita mia, dopo anni passati a maledire la mia laurea, sono arrivata ad essere felice di essere un ingegnere, per giunta di “vecchio ordinamento”: la pedante quadratura con cui ancora venivano allora forgiati i cervelli umani ad ingegneria, la precisione ai limiti dell’ossessione con cui ci obbligavano a guardare le cose alla ricerca del metodo unificante, alla ricerca della sostanza al posto della forma, sono un valore aggiunto raro che oggi posso portare sul mercato della formazione.

Se senti che anche le tue chiappette non sono esattamente al sicuro (e come spero tu abbia ormai ben capito, non sono al sicuro le chiappette più di nessuno ormai), comincia a leggere il report gratuito che ho preparato e che trovi qui.

Sarà piuttosto illuminante.

Vai al Report => www.unlavorochevale.it