Non è mai troppo tardi per fare grandi cose

L’11 luglio a Wimbledon, è successa una cosa bellissima.

Un’altra storia di quelle che amo, una di quelle che ti ricorda che non è mai troppo tardi per fare grandi cose e che se lo pensi, te la stai solo raccontando.

Di lui hanno parlato tutti in tutto il mondo: dall’Huffington Post ai giornali sportivi locali e non, Marcus Willis è entrato nella storia del tennis. E, decisamente, a buon diritto!

Già perchè lui, Marcus, altro non era se non un modesto e comunissimo insegnante di tennis – pure poco in forma a vedere la pancetta che spunta dalla maglietta – che però aveva un sogno. Quello di giocare a Wimbledon. Parte come numero 772 del mondo al momento delle prequalificazioni. Ci prova ma non ce la fa. Non riesce a qualificarsi ed è già pronto a fare le valigie per tornarsene a casa.

Poi però viene ripescato perchè un altro giocatore non arriva in tempo dalla Turchia e insomma, fatto sta che il gioco per lui si riapre.

“E dire che alla fine dell’anno scorso, dopo l’ennesimo infortunio al tendine del ginocchio, Willis stava per mollare tutto il carrozzone per andare a insegnare tennis in un circolo di Philadelphia, ma un concerto di Ellie Goulding ha spaiato i suoi piani.

Jemnifer Bate
Quella sera di marzo, infatti, Marcus ha incontrato Jennifer Bate, 30enne ex reginetta di bellezza che ora fa la dentista, “e quando le ho raccontato che avevo già chiesto il visto per gli Usa e che avevo intenzione di trasferirmi là, lei mi ha dato dell’idiota, dicendomi che dovevo invece andare avanti col mio sogno di giocare a tennis”. Cosa che Willis decide di fare, dando al tempo stesso una bella regolata anche alla sua vita: basta farsi chiamare “Cartman” (il bambino cattivello e cicciotto della serie americana South Park) e sotto con la palestra e gli allenamenti. “È stata dura, ma ne è valsa la pena”” (fonte Gazzetta.it)

Insomma, è ritornato in sella per caso, ha avuto la fortuna di avere chi ha creduto in lui, ma lui la sua buona stella se l’è giocata bene: vince 7 giochi consecutivi e si ritrova a conquistare il Centre Court e la sfida dei sogni contro Roger Federer, a rispondere alla sua prima vera conferenza stampa e far impazzire tutti gli spalti. Lo chiamano The miracle man e Federer si ritrova, per la prima volta, ad avere il tifo contro.

Scrive l’Huffington Post “Il maestro di tutti contro il maestro di club, un confronto impari, quasi surreale, che si è risolto nella maniera più scontata, inevitabile, con la vittoria di Roger Federer, ma al termine del match tutto il Centrale ha tributato una fragorosa standing-ovation a Marcus Willis. Un eroe per caso, ‘peone’ della racchetta n.772 del ranking mondiale, che è anche riuscito a strappare sette game all’idolo di ogni tennista. Al di là della sconfitta il 25/enne inglese ha scritto una delle più belle storie recenti del tennis.

Tanto di cappello a questo “sconosciuto uomo normale che si è messo in testa di scommettere di nuovo sulle sue capacità e, spronato da una persona amorevole, è riuscito a raccogliere un enorme risultato che potrà raccontare a figli e nipoti”(*)

(*cit. Ida Galati)

 

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aumenta i contatti
Sì mandami Gratis il report "Lavoro. La Grande Menzogna" e iscrivimi alla newsletter
  • Non è vero, come vogliono farci credere ormai da anni che “le cose sono cambiate perché c’è la crisi”.
  • La crisi è solo la coda di un problema molto più grande, un enorme pitone pronto ad inghiottire chiunque non si adegui alla nuova situazione del mercato del lavoro.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scarica i primi capitoli di "LAVORO! Un Lavoro che vale per una vita che vale"

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere i primi capitoli del libro in anteprima

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscrivimi al corso GRATIS e alla newsletter

30 spunti quotidiani e una newsletter settimanale

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro e trattati in conformità al regolamento GDPR

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi GRATIS alla GUIDA

VIDEO + REPORT "Aggiusta il tuo lavoro in 13 passi"

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco