Senza lavoro traballa la Repubblica

“Senza lavoro traballa la Repubblica”

Stavo prendendo un caffè al bar quando mi è caduto lo sguardo su di un articoletto del giornale aperto sul tavolo (a proposito del fatto che quando ti focalizzi su qualcosa tutto attorno a te sembra parlare esattamente di quello…).

Il titolo recitava appunto “Senza lavoro traballa la Repubblica”, una affermazione su cui non posso che essere totalmente d’accordo.

Purtroppo, tanto per cambiare, il contenuto dell’articolo era una delle solite tirate anti-governative e tendenzialmente populiste sul fatto che il governo non fa nulla per aiutare i lavoratori e dunque la situazione è grave come a molti risulta tuttora.

C’è la crisi, senza dubbio è vero ed è inutile cercare di negarlo come tentano di fare molti politici tuttora, ma con questa storia finiamo per rimanere distratti dalle vere cause del problema, perdendo tempo invece prezioso che potremmo dedicare a risolverlo.

Ad esempio quante persone sanno che per cercare lavoro oggi è del tutto inutile affidarsi semplicemente alla compilazione e invio di un curriculum?

Quanti si stanno occupando della loro reputazione digitale – e più ancora quanti sanno di averne una?

Quanti sanno che esiste una cosa chiamata “RICERCA ATTIVA DEL LAVORO” che prevede un insieme sistematico e strutturato di azioni da compiere con regolarità e costanza?

Senza lavoro non solo traballa la Repubblica ma traballa anche il nostro bisogno umano di espressione – anche se la maggior parte delle persone è convinta che il lavoro sia solo un male necessario.

Traballa la possibilità di realizzarsi, di avere una vita di valore, di vivere all’altezza delle proprie aspirazioni più alte.

In Italia c’è un tesoro immenso di creatività, voglia di fare, talento e risorse che semplicemente sono trascurate, non valorizzate.

Ci troviamo in un mondo che è totalmente cambiato non solo rispetto alla generazione dei nostri genitori, ma addirittura rispetto a solo qualche anno fa, prima dell’arrivo della crisi e della diffusione del web 3.0 con tutte le conseguenze di cui la maggior parte delle persone ignora l’esistenza, figuriamoci riuscire a trarne vantaggio o anche solo non esserne schiacciati.

Non parlo solo del fatto che la pensione non è più una certezza – e comunque ti basterà a stento per pagartici le bollette, non certo per vivere – o del fatto che la crisi ci ha abituati a vedere chiusure, fallimenti, riduzione dei posti e dei salari, licenziamenti improvvisati, “mobilità” forzata e mille altre meraviglie, ma parlo di tutta quella serie di informazioni che i media fingono di ignorare e di cui la maggioranza è ancora all’oscuro, riguardo il reale impatto della tecnologia sulle nostre vite.

Questa crisi non passerà, come ancora troppi continuano a sperare. Cambierà faccia, cambierà forma, ma la rivoluzione è appena iniziata.

E’ così perché esistono dei movimenti tecnologici in atto, di cui stiamo incominciando a vedere solo la punta dell’iceberg. Un iceberg così grosso che farà fare la fine del Titanic a chiunque non si decida a cambiare direzione al più presto.

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aumenta i contatti
Sì mandami Gratis il report "Lavoro. La Grande Menzogna" e iscrivimi alla newsletter
  • Non è vero, come vogliono farci credere ormai da anni che “le cose sono cambiate perché c’è la crisi”.
  • La crisi è solo la coda di un problema molto più grande, un enorme pitone pronto ad inghiottire chiunque non si adegui alla nuova situazione del mercato del lavoro.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scarica i primi capitoli di "LAVORO! Un Lavoro che vale per una vita che vale"

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere i primi capitoli del libro in anteprima

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscrivimi al corso GRATIS e alla newsletter

30 spunti quotidiani e una newsletter settimanale

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro e trattati in conformità al regolamento GDPR

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi GRATIS alla GUIDA

VIDEO + REPORT "Aggiusta il tuo lavoro in 13 passi"

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco